Skip to content

Lo sviluppo eco-sostenibile e il beneficio per la società: il ruolo e la responsabilità dell’industria del farmaco

Asiago-Gallio, 26 settembre 2022 – In questa relazione frontale della SUMMER SCHOOL 2022 – Il PNRR tra economia di guerra ed innovazione dirompente”, organizzata da Motore Sanità, con il contributo incondizionato di Abbvie, Gedeon Richter, Sanofi, Takeda, Becton Dickinson, Angelini Pharma, AstraZeneca, Boehringer Ingelheim, Chiesi, Daiichi-Sankyo, MSD, Novartis, Kite a Gilead Company, Janssen Pharmaceutical Companies of Johnson & Johnson, Alfasigma, CDI Centro Diagnostico Italiano, Galapagos Pioneering for patients, GSK, Eli Lilly, Lundbeck, Menarini Group, Servier, Siemens Healthineers, Technogenetics, Teva, VitalAire, Vree Health, Ipsen, Servizi Ospedalieri e UCB Pharma, la direttrice medica di Chiesi Italia Laura Franzini ha presentato la certificazione di Benefit Corporation (B-Corp). Questo modello aziendale, entrato nello stato giuridico italiano nel 2016, è stato ideato per le aziende a scopo di lucro che vogliono andare oltre l’obbiettivo del profitto.

“Nel 2022 non è più pensabile – sottolinea Laura Franzini – che il ruolo dell’azienda farmaceutica sia semplicemente di mettere a disposizione nuovi farmaci, ma deve farlo con un beneficio anche per l’ambiente e la società. È quindi possibile produrre farmaci, guadagnare e dare beneficio alla società e all’ambiente”. Per questo motivo Chiesi Italia è stata la prima azienda del settore farmaceutico a diventare una B-Corp. “Siamo riusciti a raggiungere i nostri obbiettivi di impatto sociale e ambientale grazie al modello B-Corp, grazie ad una attenta misurazione di una serie di parametri per andare a misurare che ogni operazione svolta venga compiuta rispettando i più alti standard – prosegue Franzini -. Misurando questi standard si sviluppa un vero e proprio cambio di paradigma trasformando l’azienda da un paradigma ‘estrattivo’, cioè che estrae risorse sociali e ambientali, ad un paradigma ‘rigenerativo’ in cui l’azienda è in grado di restituire di più di quando ha preso. Chiesi sta riuscendo a compiere questo, apportando quindi un contributo positivo”.

Sono ormai più di quattro anni che Chiesi Italia si impegna attivamente nel rinnovare il suo impegno di B-Corp. “Dal 2018 Chiesi è diventata Società Benefit secondo la legge italiana e americana – continua Franzini-. Inoltre, nel 2021 anche Chiesi Francia è diventata la prima ‘Société à Mission’ (SAM) francese del settore sanitario, integrando nello statuto quattro finalità specifiche: migliorare la vita dei pazienti; innovazione continua verso la sostenibilità dei processi; promuovere un modo consapevole e sostenibile di operare nel mondo degli affari; contribuire allo sviluppo delle comunità locali”. Volgendo lo sguardo al futuro, questa azienda punta all’impatto zero sull’ambiente migliorando al contempo il contesto sociale in cui opera.

Ufficio stampa Motore Sanità 
[email protected]
Laura Avalle – Cell. 320 098 1950
Liliana Carbone – Cell. 347 2642114
Marco Biondi – Cell. 327 8920962 
www.motoresanita.it

Азино 777 Играть На Деньги

Азино 777 Играть На Деньги
Read More

Scompenso cardiaco: cura salvavita per 1 milione di italiani (di cui 100mila vivono in Toscana)

Occorre adesso mettere in atto modelli assistenziali innovativi che mettano in contatto più stretto sul territorio il medico di famiglia,
Read More

Di Mieloma Multiplo si può guarire

Buone notizie per 30mila italiani che soffrono di questa malattia un tempo fatale ai quali si aggiungono, ogni anno, 600
Read More

Farmaci innovativi: in Friuli Venezia Giulia investiti oltre 20milioni di euro e procedure di acquisto più snelle perché il paziente non può aspettare

Udine, 12 aprile 2023 – La Regione Friuli Venezia Giulia, nell’ambito della programmazione regionale, nel 2022 ha istituito il Fondo
Read More

In Italia 44mila donne vivono con un tumore al seno metastatico, di cui il 15-20% di tipo HER2 +

3 aprile 2023 – In Italia 44mila donne circa hanno un tumore al seno metastatico, di cui il 15-20% di
Read More

Mieloma multiplo: crescono i malati (+ 126%), ma raddoppia la sopravvivenza (52,1% negli uomini e 53,6% nelle donne)

Bari, 31 marzo 2023 – In Italia, ogni anno, 5.600 persone si ammalano di Mieloma multiplo, tumore che si sviluppa
Read More