Skip to content

LA VACCINAZIONE DEL PAZIENTE ADULTO FRAGILE IN OSPEDALE UP TO DATE SUI RISULTATI RAGGIUNTI

Data

20 Giu 2023
Expired!

Ora

10:00 - 13:30

Luogo

Napoli, Holiday Inn, Centro Direzionale Isola E/6
Napoli, Holiday Inn, Centro Direzionale Isola E/6

L'evento è finito

Programma
RAZIONALE

Secondo il Piano nazionale di prevenzione vaccinale (PNPV), la categoria dei gruppi di popolazione a rischio per patologia costituita da individui che presentano determinate caratteristiche e particolari condizioni morbose (patologie cardiovascolari, respiratorie, metaboliche, immunodepressione, etc.) che li espongono ad un maggior rischio di contrarre malattie infettive, spesso foriere di complicanze gravi che pongono il paziente a rischio di vita. Per questo il PNPV fornisce un elenco dettagliato delle condizioni di salute per le quali risulta indicata l’immunizzazione. Esempi di intervento preventivo sono il vaccino anti-Herpes Zoster e il vaccino anti-pneumococco per i pazienti anziani e fragili. Per tale motivo, oltre alla fascia d’età dei soggetti di 65 anni queste due vaccinazioni sono offerte gratuitamente ai soggetti con diabete mellito, patologia cardiovascolare, BPCO, asma e quelli destinati a terapia immunosoppressiva e con immunodepressione.  Ma nonostante queste indicazioni e anche se queste vaccinazioni sono state introdotte nei LEA dal 2017 per chiamata attiva e gratuita, le attuali coperture vaccinali risultano ampiamente insoddisfacenti e richiedono una serie di interventi urgenti e ben strutturati. Il medesimo discorso vale per tutte le vaccinazioni negli adulti, tra cui importante la vaccinazione anti influenzale stagionale. Su questa scia, anche grazie all’esperienza accumulata con la vaccinazione contro il COVID 19, la Regione Campania ha iniziato un percorso virtuoso, utilizzando i centri ospedalieri come punto di riferimento per le vaccinazioni. Tale modello che coinvolge tutte le aziende ospedaliere e le ASL della Regione sta raggiungendo obiettivi di copertura vaccinale importanti e può rappresentare un benchmark nazionale.

Per fare il punto sui risultati raggiunti, Motore Sanità in collaborazione con la Regione Campania, organizza il secondo evento sui nuovi modelli vaccinali con il coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti.